Salutarmente

Integratori

“L’integratore alimentare arriva dove il cibo non può, senza mai sostituirlo”

Gli integratori alimentari o supplementi nutrizionali nascono con lo scopo ben preciso di fornire al nostro organismo alcuni tipi di nutrienti, naturalmente presenti negli alimenti, che potrebbero essere assunti in quantità non sufficienti a soddisfare il fabbisogno nutrizionale quotidiano a causa di un’alimentazione scorretta ed incompleta. Integratori alimentariGli integratori alimentari possono essere a base di vitamine, sali minerali, aminoacidi essenziali e non, acidi grassi, probiotici e prebiotici, estratti vegetali e fitocomplessi che possono essere formulati come bustine, compresse, capsule o liquidi.

Il nostro organismo ha bisogno di queste sostanze nelle giuste dosi e l’eccesso di alcune di esse non è necessariamente benefico per corretto espletamento delle nostre funzioni fisiologiche. Questi preparati, infatti, non sono esenti da effetti collaterali e controindicazioni esattamente come i farmaci e, pertanto, dobbiamo comportarci esattamente come se stessimo assumendo un principio attivo di sintesi chiedendo consiglio al medico e al farmacista per utilizzarli nel modo più corretto possibile evitando spiacevoli complicazioni indesiderate.

Molti credono che gli integratori alimentari siano una sorta di sostituti di una dieta sana, varia ed equilibrata ma non è assolutamente così. Pensare di assumere una compressa di vitamina C non è lo stesso di mangiare un arancia o un kiwi, pensare di assumere della fibra solubile in bustine non è lo stesso che mangiare le cinque porzioni di frutta e verdura raccomandate. Per molti di voi questa può essere una cosa scontata per altri vi assicuro di no ed il concetto che l’integratore alimentare non equivale all’alimento è difficile da far passare. Una supplementazione alimentare, tuttavia, è essenziale per alcune categorie di persone come le donne in gravidanza che necessitano di maggiori quantità di acido folico oppure pazienti che assumono medicinali particolari che riducono l’assorbimento di alcuni nutrienti contenuti negli alimenti.

Purtroppo, non tutti riescono sempre a seguire una dieta varia e corretta a causa anche del frenetico stile di vita che orienta il consumatore verso l’acquisto di cibi precotti e confezionati a discapito di quelli freschi e genuini. Con scelte alimentari così, è frequente soffrire di carenze di vitamina C, acido folico, vitamina D, calcio, selenio e iodio. La scelta di assumere un integratore per sopperire a questo deficit può avere una sua utilità che non deve sostituire una dieta varia e corretta.

Salutarmente.it è il blog che analizza gran parte degli integratori alimentari e dispositivi medici presenti in commercio, li analizza dal punto di vista della composizione, del ruolo che svolgono nel nostro corpo e della posologia con i quali vanno assunti.