Feci Bianche: Cause, Sintomi Principali e Rimedi

Feci bianche: è qualcosa di preoccupante oppure siamo davanti a qualcosa di relativamente normale, sebbene si presenti con una frequenza estremamente bassa?

Perché le nostre feci diventano bianche? Quali possono essere i problemi che sono collegati a questo specifico fenomeno?

Risponderemo a tutte queste domande nella guida di oggi, analizzando un fenomeno che colpisce purtroppo moltissime persone e che può essere avvisaglia di problemi al tratto digerente anche importanti.

Vediamo insieme quali sono i motivi, le cause, le patologie e le cure che possono riguardare le feci bianche.

Feci bianche, grigie o color argilla

In realtà è estremamente difficile che le nostre feci siano completamente bianche, nel senso più preciso del termine.

Spesso si presentano infatti di un colore grigio tenue, altre volte di un colore che assomiglia di più a quello dell’argilla (feci acoliche), ovvero ad un grigio-verde di tono medio.

Ad ogni modo, il fatto che i nostri escrementi non siano del marrone classico, quello che tipicamente associamo alle feci, seppure in tonalità anche piuttosto diverse, segnala in genere un problema di carattere digestivo, con l’assenza di bile, che come avremo modo di vedere più avanti, è la sostanza che contribuisce a conferire il colore tipico ai nostri escrementi.

Feci Bianche: le cause

Le feci bianche sono sempre e comunque una conseguenza di assenza di bile. La bile è un fluido impegnato nei processi digestivi e viene prodotto dal fegato. Dopo essere stoccata nella cistifellea, viene riversata nell’intestino durante la digestione ed il suo compito è quello di emulsionare i grassi per favorire il loro assorbimento/digestione.

L’assenza di bile però non è una causa primaria in sé, nel senso che l’assenza della stessa dall’intestino durante il processo digestivo può essere segnale di diversi tipi di problemi, che non riguardano esclusivamente la sua produzione ma che possono riguardare anche il suo trasporto.

Per questo motivo possono essere considerate cause della comparsa di feci bianche tutti quei problemi che sono a carico del fegato o della cistifellea.

Ostruzione dei dotti biliari

Il primo problema, e statisticamente parlando il più frequente, è quello dell’ostruzione dei dotti biliari. Si tratta di un problema che riguarda dei piccolissimi canali che sono responsabili per il passaggio della bile appunto dalla cistifellea all’intestino. La maggior parte dei casi di ostruzione dei dotti biliari riguarda la presenza di calcoli.

I calcoli biliari sono dei piccoli sassolini che si formano nella cistifellea stessa: il liquido conservato all’interno di questo organo infatti è direttamente coinvolto nella digestione dei grassi e può solidificare in modo relativamente facile.

I calcoli della colecisti sono in genere o di colesterolo, di colore giallastro e verde e composti appunto principalmente da colesterolo, oppure calcoli pigmentati. Sono più piccoli e scuri e sono composti di bilirubina.

Disturbi epatici

Dietro l’assenza della bile necessaria per la digestione (e dietro dunque anche le feci bianche) possono nascondersi diversi problemi a carico del fegato, che impediscono appunto la sintesi di questo prezioso liquido.

In realtà i problemi che possono attaccare il fegato sono diversi, e tra le conseguenze, come avremo modo di vedere più avanti, non c’è soltanto la produzione di feci bianche, ma anche altri tipi di sintomi che possono aiutare ad indirizzare la diagnosi proprio in questo senso.

Tra i problemi che più di frequente possono colpire il fegato ed essere collegati con la produzione di feci bianche troviamo:

  • epatiti: possono essere di diverso tipo, ma una volta che la funzionalità epatica viene compromessa, sono tutte in grado di creare problemi di questo tipo. C’è da dire però che prima che l’epatite possa causare feci bianche, i sintomi dovrebbero essersi presentati come chiari e difficilmente confondibili;
  • problemi infiammatori al fegato;
  • cirrosi: anche in questo caso siamo davanti però ad una patologia che, di frequente, mostra segni molto più importanti delle feci bianche e che in genere si presentano prima che questo problema possa trasformarsi in concreta realtà.

Occhio anche ai farmaci che si assumono

In alcuni casi anche i medicinali possono essere responsabili di un colore particolarmente chiaro delle feci. È il caso tipico di quelli che sono a base di bismuto, tipicamente utilizzati per la cura di alcune patologie che colpiscono l’apparato gastrico, come le recidive dell’ulcera peptica.

Alcuni farmaci da banco che possiamo acquistare in farmacia senza ricetta medica come l’ibuprofene o il naprossene possono causare epatite indotta da farmaci che si manifesta con gonfiore, dolore e infiammazione nella zona addominale occupata dal fegato.

Anche alcune tipologia di antibiotici, gli anticoncezionali egli steroidi anabolizzanti possono causare epatite.

Benché pericolosa, l’epatite da farmaco si risolve entro poche settimane in quanto basta sospendere l’assunzione dei farmaci.

L’epatite indotta da farmaci e le relative feci scolorite di solito scompaiono entro poche settimane dopo che i farmaci vengono sospesi nella maggior parte delle persone.

Sarà comunque il vostro medico ad indicare quali siano eventualmente i casi in cui le feci bianche possono essere considerate una conseguenza di particolari cure e terapie che si stanno seguendo.

Feci bianche: è necessario recarsi dal medico?

Sì. Le feci bianche non sono affatto un accadimento naturale e necessitano nel più breve tempo possibile l’attenzione del nostro medico.

Qualunque sia la causa tra quelle che abbiamo elencato poco sopra, le feci bianche necessitano di un percorso diagnostico appropriato e soprattutto immediato, dato che potrebbero segnalare, come dovrebbe essere ormai evidente dalla trattazione di oggi, la presenza di problemi estremamente gravi e che possono rapidamente portare ad esiti particolarmente infausti.

Per chi ha problemi di fegato e cistifellea può esserci un peggioramento delle condizioni

Chi è già sicuro di soffrire di una delle patologie che colpiscono fegato e cistifellea e che abbiamo riportato poco sopra non deve comunque ignorare l’eventuale comparsa di escrementi bianchi, dato che può trattarsi di un segnale di un peggioramento, anche importante, delle condizioni di cui si soffre.

Anche in questo caso, e possibilmente senza aspettare l’arrivo della visita di controllo periodica, sarebbe il caso di contattare con la massima tempestività il medico che indagherà sui motivi che hanno portato alla comparsa del sintomo in questione.

Cosa fare? Ci sono rimedi per le feci bianche?

Contro le feci bianche esistono diversi rimedi, che sono però tutti di carattere medico e hanno bisogno dunque di cure importanti, a seconda del problema che è stato riscontrato.

Non esistono rimedi da poter mettere in pratica da soli e questo vuol dire che dovremo rivolgerci al nostro medico, il quale dovrà prima di tutto individuare quelli che sono i fenomeni patologici sottostanti e poi indicare il miglior percorso possibile per il recupero di un buono stato di salute.

Le feci bianche sono un fenomeno raro, che il grosso delle volte è riconducibile alla presenza di calcoli biliari ed è proprio di questo che nella maggioranza dei casi dovremo occuparci. Cambiamenti allo stile di vita e alla dieta possono essere talvolta sufficienti e ormai soltanto nei casi più estremi si ricorre all’intervento chirurgico.

Fonti:

Condividere su:

Leggi Anche

mm
Autrice e fondatrice di Salutarmente.it. Laureata con lode in Farmacia ed esperta di salute, alimentazione e benessere.

4 COMMENTI

    • Salve Sig. Francesco, non mi sembra che non ci siano informazioni in questo articolo. Si aspettava di leggere qualcosa in particolare?

  1. Trovo l’articolo esauriente, presentato in modo serio.A differenza di altri, la pubblicità è contenuta. Mi ha fatto capire che il mio problema è grave. Grazie.

LASCIA UN COMMENTO