Cibi da Evitare per Dimagrire: 10 alimenti da non mangiare

Tutti sappiamo che le buone abitudini alimentari sono fondamentali per riuscire a raggiungere e mantenere una buona forma fisica e perdere peso. Purtroppo per raggiungere il peso desiderato e perdere i chili di troppo non è sufficiente limitare i cibi spazzatura e non eccedere con dolci e spuntini spesso troppo calorici, ma c’è dell’altro.

Se si vuole dimagrire in maniera sana ed efficace esistono una serie di cibi da evitare sia per raggiungere il proprio peso ideale sia per non introdurre cibo di scarsa qualità che possono intaccare il corretto funzionamento dei nostri organi ed apparati.

Seguire una corretta alimentazione e sapere con certezza quali sono i cibi da evitare per dimagrire è il primo passo per capire cosa si sbaglia nell’approccio al dimagrimento. Tuttavia, su questo argomento c’è sempre una forte confusione ed alcuni cibi sono, in maniera anche ingiustificata, messi alla gogna a favore di altri che spesso vengono spacciati per dietetici.

Per questo motivo abbiamo deciso di riportare in questa guida i cibi che sarebbe meglio escludere dalla propria dieta se l’obiettivo è quello di perdere peso. Tuttavia, ci teniamo a sottolineare che il nostro corpo ha bisogno di tutto anche di una porzione di patatine super unte e super salate purché questa non sia l’abitudine.

Prima di iniziare…

Una corretta alimentazione gioca un ruolo importantissimo nella perdita di peso ma sappiate che non è la sola arma che abbiamo a disposizione e ne tanto meno possiamo fare affidamento ad un unico alimento per impossessarci del peso forma e mantenerlo per sempre.

Se l’alimentazione non viene associata ad un’attività fisica mirata e personalizzata ogni nostro tentativo sarà vano, questo è un concetto imprescindibile.

Tuttavia ci sono alcuni alimenti che possono dare un contributo corposo alla perdita di peso: in questo articolo andiamo ad affrontare proprio questo argomento, focalizzando la nostra attenzione sui cibi da evitare per dimagrire e fornendovi al tempo stesso una guida efficace alla scelta di quelli salutari e benefici per la nostra salute e per la nostra linea.

10 cibi da evitare se si vuole dimagrire

I cibi da evitare per dimagrire sono molti perché purtroppo sono molti i cibi spazzatura che popolano i nostri supermercati e che finiscono nel nostro carrello della spesa. Anche quelli che apparentemente sembrano sani possono nascondere delle vere e proprie insidie per la nostra salute e per la nostra linea e pertanto sono davvero sconsigliati quando si sta seguendo un regime alimentare ipocalorico.

Molto spesso vengono spacciati per light ma di sano hanno veramente poco!

Oltre a seguire una dieta varia e leggera, ricca di frutta e verdura e di alimenti che siano il meno possibile lavorati, trasformati ed arricchiti di sale e conservanti, vi sconsigliamo di acquistare alimenti che possono tentarvi: non averli in casa vi aiuterà a resistere alla tentazione di cedere.

Se abbiamo la credenza piena di biscotti, snack e patatine difficilmente riusciremo a resistere alla tentazione. Meglio avere una buona scorta di frutta e yogurt quando si ha un certo languorino.

Quali sono i cibi che vanno assolutamente eliminati dal menù? Qui ne trovate 10, ma sappiate che sono molti di più in realtà!

1) Cibi ricchi di zuccheri semplici e grassi

Come abbiamo detto prima tutti quelli di origine industriale che utilizzano grassi di indubbia provenienza e ricchi di zuccheri semplici. Spesso le insidie si nascondono in alimenti che nemmeno immaginiamo come i cereali per la colazione, alcuni tipi di pane, fette biscottate e barrette “dietetiche”. Il consiglio è sempre quello di leggere sempre le etichette ed acquistare sempre prodotti semplici e con pochi ingredienti.

2) Cereali raffinati

I cereali raffinati sono quelli che comunemente chiamiamo “bianchi” pane, pasta, riso, farina. Meglio preferire i cereali integrali, il pane integrale e la pasta integrale. Attenzione anche ai cereali per la colazione, spesso definiti integrali ma ricchi di sciroppo di glucosio. Se cerchi un’idea di come impostare la tua sana colazione ti consiglio di leggere il nostro articolo: colazione per dimagrire.

3) Patatine fritte

Sono decisamente nemiche della linea: una tira l’altra e si finisce per terminare un intero pacchetto senza accorgersene. Un concentrato di calorie, grassi e sale che non apporta alcun beneficio se non quello di farci accumulare grasso nelle zone che meno vogliamo: fianchi, cosce e pancia. Solo per curiosità: 25 g di patatine apportano 150 kcal!

4) Bibite gassate e zuccherate: soft drink ed energy drink

Definirli alimenti è anche errato perché queste bevande non apportano nessun nutriente essendo semplicemente un concentrato di zucchero. Molte persone hanno la pessima abitudine di accompagnare il pasto principale con questo tipo di bevande apportando calorie decisamente inutili. Dunque, tra i cibi da evitare per dimagrire ci sono sicuramente gli energy drink e i soft drink.

5) Alcolici

L’alcool oltre ad apportare 7 kcal per ogni grammo, questa molecola è responsabile della disidratazione che causa inevitabilmente la comparsa di ritenzione idrica ed accumulo di grasso sull’addome. Se state cercando di perdere peso, quindi, è consigliabile non assumere bevande di questo tipo.

6) Salse a base grassa

Le salse con base grassa, come la maionese ad esempio, sono cibi da evitare per dimagrire in quanto apportano troppi grassi a parità di peso. Nelle diete ipocaloriche è concessa in genere solo la senape: ma un cucchiaino e non sempre.

7) Alimenti precotti e confezionati

Tra i cibi da evitare per dimagrire ci sono anche i cibi precotti ed alcune categorie di surgelati. Il motivo è molto semplice: questi alimenti sono spesso poco appetibili e vengono addizionati con grassi, zuccheri ed esaltatori di sapidità.

8) Tonno sott’olio

Il tonno è un pesce che spesso si ritrova in molte diete dimagranti perché ricco di proteine e povero di grassi. Tralasciando la questione del mercurio, metallo pesante di cui la carne di questo pesce è molto ricca, le calorie introdotte consumando questo pesce nella versione sott’olio sono davvero tante circa il triplo di quello al naturale. Per questo si consiglia di consumare quello al naturale in barattolo di vetro massimo una volta a settimana.

9) Salumi

I salumi non sono consigliati nelle diete dimagranti per due motivi molto semplici: sono ricchi di grassi saturi e sale. Sono in genere ammessi quelli magri come bresaola, arrosto di tacchino e prosciutto crudo sgrassato da consumare sempre con moderazione.

10) Dolci

I dolci rappresentano un’importante categoria di cibi da evitare se si vuole dimagrire perché sono ricchi di zuccheri semplici e di grassi e sono in grado di apportare molte calorie per una piccola porzione. Se proprio ne sentite il bisogno potete concedervi un quadratino di cioccolato fondente come piccolo peccato giornaliero.

Cibi sazianti da preferire durante una dieta: quali sono?

Gli alimenti che donano un senso di sazietà possono essere un vero toccasana per chi sta cercando di buttare giù un po’ di chili. Quali sono gli alimenti in questione? Al primo posto troviamo la frutta e la verdura: ricchissima di acqua, fibre, sali minerali e vitamine è l’ideale per chi vuole dimagrire. La frutta è uno spuntino sempre sano e salutare che difficilmente può essere sostituito ai primi snack “spezza-fame” che passano in tv.

Il pesce è un alimento consigliatissimo per chi sta cercando di dimagrire perché povero di calorie, facilmente digeribile, ricco di acidi grassi omega 3 ed ottima fonte di proteine. È quest’ultima caratteristica a contrastare il senso di fame.

Gli alimenti a base di farine integrali dovrebbero far parte del menù di chi segue un regime alimentare ipocalorico: infatti tali farine, soprattutto quella di avena (compresi i fiocchi) costituiscono fonte di carboidrati a lenta digestione: questo implica che l’energia viene rilasciata più lentamente e di conseguenza il senso di fame si farà sentire tardivamente.

Altro alleato della dieta sana è lo yogurt che grazie alla presenza di fermenti lattici vivi consente di accelerare il transito intestinale e allo stesso modo perché ricco di proteine impedisce allo stimolo della fame di tornare precocemente. Un’altra fonte proteica da preferire sono senz’altro i legumi che andrebbero consumati almeno tre volte a settimana.

A questa lista possono essere aggiunti anche alimenti sfiziosi a cui raramente si pensa quando si parla di cibi da preferire per dimagrire: i pop-corn. Per essere ammessi nella dieta, non devono essere conditi con burro o con troppo olio e sale; in tal caso questo spuntino è leggero e sfizioso, oltre a riempire lo stomaco.

Anche piccole porzioni di frutta secca devono essere consumate quotidianamente: 12 mandorle, 6 nocciole, 6 noci purché non salate.

Prima di salutarci voglio parlarvi dei cibi da evitare per dimagrire pancia e fianchi. Voltiamo pagina per approfondire.

Cibi da evitare per una dimagrire pancia e fianchi

Se il vostro obiettivo è quello di perdere il grasso localizzato sull’addome, allora, oltre a svolgere esercizi mirati, dovrete bandire o limitare alcuni alimenti.

I legumi non decorticati e le verdure cotte, ad esempio, favoriscono il gonfiore addominale provocando una sensazione di rigonfiamento della pancia e aumentando l’effetto della pancetta stessa.

Lo stesso vale per le bevande gassate e alcoliche, che vanno evitate se si vuole un addome piatto. Inoltre gli insaccati, i formaggi stagionati, il pane (soprattutto se con molta mollica e a base di farina bianca) e naturalmente i dolci causano un accumulo di grasso sulla pancia, vanificando gli sforzi della dieta e dell’attività fisica.

Un regime alimentare che si rispetti deve essere equilibrato e comprendere più nutrienti, ma quelli elencati sinora sono da limitare se si vuole una pancia piatta.

Quali sono invece gli alimenti per avere una pancia piatta? Particolarmente indicati per il raggiungimento di questo obiettivo sono i finocchi, gli asparagi e i carciofi, verdure note per le loro proprietà depurative, ma sono concessi anche i cereali integrali, le mele e le pere, per il loro alto contenuto di fibra e il pesce azzurro. Infine via libera a kiwi e ananas.

Ci teniamo a sottolineare che la frutta causa comunque fermentazione intestinale e quindi va mangiata con moderazione e possibilmente non a fine pasto, poiché causa acidità e il gonfiore addominale. Meglio preferirla lontano dai pasti principali, come spuntino o merenda.

Altre accortezze da seguire per una pancia piatta è, lo ripetiamo, bere molta acqua e usare poco sale. Durante la preparazione dei pasti è consigliato limitare il sale, nemico della ritenzione idrica, e preferire le spezie e le erbe aromatiche, che possono sopperire alla mancanza di condimenti insaporendo le vivande.

Infine concludiamo consigliandovi di non saltare i pasti, in particolare la prima colazione, anzi, è preferibile fare più spuntini nel corso della giornata per non affaticare l’intestino e per stimolare il metabolismo: la pancia piatta e la perdita di peso, seguendo queste accortezze con costanza, non saranno più mete irraggiungibili.

Leggi Anche:

2 COMMENTI

LASCIA UN COMMENTO