Ellittica per Dimagrire: è Efficace per Perdere Peso?

Quando l’ellittica apparve per la prima volta nelle palestre, venne definita “una cyclette strana”: oggi ha conquistato non solo tutti i centri fitness ma anche molte palestre casalinghe.

L’ellittica per dimagrire è una scelta ideale per chi ha bisogno di tonificare la parte bassa del corpo senza tralasciare braccia e pettorali, per un allenamento dei gruppi muscolari a 360°.

Questo attrezzo consente di muoversi con movimenti che somigliano molto alla corsa oppure o allo sci di fondo consentendo di mettere in moto la quasi totalità dei gruppi muscolari ed ottenere una tonificazione del corpo completa.

Rispetto alla cyclette classica, quindi, cambia il movimento svolto, si inserisce la possibilità di pedalare all’indietro e grazie al movimento delle braccia si allena anche la parte superiore del corpo.

Inoltre, il vantaggio dell’ellittica è quello di non sollecitare troppo l’articolazione del ginocchio cosa che accade purtroppo con la corsa che non è per questo adatta a tutti. A determinare il successo dell’ellittica per dimagrire è il buon dispendio calorico che si può raggiungere.

Ma vediamo insieme come si può sfruttare al meglio l’ellittica per dimagrire ricordandoci che se si vogliono raggiungere ottimo risultati è bene seguire anche una sana e corretta alimentazione. È questo il binomio perfetto!

Come e quanto usare l’ellittica per dimagrire?

Con l’ellittica è possibile pedalare in avanti facendo lavorare addominali, glutei e cosce anteriori, mentre la pedalata all’indietro pone sotto sforzo i muscoli posteriori. I muscoli delle braccia ed i pettorali, inoltre, vengono sollecitati grazie alle aste per le braccia, che di fatto propongono un movimento simile a quello compiuto dagli sciatori.

A questi allenamenti mirati si unisce un più generale allenamento cardiaco, che nasce proprio dalla necessità per il corpo di resistere allo sforzo. Queste considerazioni sono generali e da mettere in relazione ai vari modelli di ellittica presenti sul mercato.

Il primo elemento di diversificazione tra le varie ellittiche è la lunghezza del “nastro”, solitamente classificato in: inferiore ad 1 metro, compreso tra 1 metro e 1.30 metri e superiore a 1.30 metri. Più si riduce l’ampiezza della falcata ellittica, più il movimento sarà di tipo circolare, proprio per questo motivo i modelli più avanzati rientrano quasi tutti nell’ultima categoria, che diventa una vera e propria necessità per i soggetti molto alti.

E’ possibile misurare anche il grado di inclinazione della corsa. Se nei primi modelli la regolazione avviene tramite manopola, in altri è possibile utilizzare un semplice tasto elettronico.

Con le ellittiche moderne sarà possibile monitorare tutti i progressi fatti: durata dell’allenamento, velocità, calorie spese, distanza percorsa, intensità di allenamento sono solo alcuni dei parametri che possono essere monitorati sullo strumento. Se eseguita con costanza e con la giusta intensità, l’ellittica consente di ottenere ottimi risultati con un sacrificio variabile a seconda del vostro livello di allenamento.

È bene passare almeno una mezz’oretta su questo attrezzo 3 volte alla settimana per apprezzarne gli effetti. Il dispendio energetico raggiunto con l’ellittica è maggiore rispetto a quello di un analogo esercizio della stessa durata svolto con la cyclette o su un tapis roulant.

Ellittica o tapis roulant per dimagrire?

Partiamo col dire che non esiste un’attività fisica più completa di un’altra, se vogliamo dirla tutta anche il nuoto che è considerato lo sport completo per eccellenza ha i sui limiti.

L’obiettivo di chi vuole perdere peso in maniera efficace è quello di analizzare i punti critici sia del corpo che dell’alimentazione e provare a migliorarli. L’ellittica ha il vantaggio rispetto al tapis roulant di dare meno sollecitazioni possibili al ginocchio e questo è importante per coloro che hanno problemi al menisco e alla rotula.

Il tapis roulant ha il vantaggio di poter allenare più efficacemente le cosce e i glutei variando la pendenza del tappeto e l’intensità dell’allenamento. I migliori benefici si ottengono combinando le due cose.

Ma a per chi è adatto l’allenamento con la cyclette ellittica? L’allenamento con l’ellittica è una tipologia una tipologia entry-level, ovvero a chi ha iniziato ad allenarsi da poco. Numerosi studi hanno dimostrato che dopo il primo periodo i risultati tendono a ridursi fino a scomparire, e qui può entrare in gioco il tapis roulant che potrà rendere più efficaci le vostre sedute di allenamento prima che il vostro corpo si “abitui” all’ellittica.

Se state quindi pensando di acquistare un attrezzo ginnico da tenere in casa, l’ellittica potrebbe davvero essere una ottima soluzione, l’unico consiglio che ci preme darvi è fare in modo che il vostro allenamento sia costante e crescente nel tempo. Non fatevi prendere dalla pigrizia, misurate i risultati giorno per giorno e ponetevi obiettivi non troppo ambiziosi: solo in questo modo l’ellittica per dimagrire potrà davvero funzionare.

LASCIA UN COMMENTO