Dostinex® (Carbegolina): Posologia in Gravidanza ed Allattamento

Dostinex ® è un medicinale che viene prodotto e commercializzato dalla casa farmaceutica Pfizer. Svolge la sua azione curativa grazie alla cabergolina, principio attivo che viene tipicamente utilizzato come inibitore della secrezione della prolattina.

Il farmaco è indicato per la cura dello stato di prolattinemia e delle conseguenze causate da tale condizione. Si tratta di un medicinale che viene prescritto a molte donne per bloccare la produzione del latte materno.

Forme farmaceutiche e dosaggio

Si trovano disponibili in commercio e dotate di autorizzazione dell’Agenzia del Farmaco le seguenti forme farmaceutiche di Dostinex®:

  • Dostinex® 0,5 mg compresse per uso orale in confezione da 8 compresse;
  • Dostinex® 0,5 mg compresse per uso orale in confezione da 2 compresse.

Non sono attualmente disponibili altre forme farmaceutiche autorizzate per il commercio e la vendita in Italia.

Ricetta, Regime di Dispensazione e Prezzo

Dostinex® è catalogato come farmaco di classe A e per questo motivo è totalmente rimborsabile dal sistema sanitario nazionale. Il farmaco si acquista solo a seguito della presentazione di regolare ricetta medica. La ricetta non è ripetibile. Si può acquistare Dostinex® in qualunque farmacia ai seguenti prezzi:

  • Dostinex® 8 compresse prezzo: 30,84 euro;
  • Dostinex® 2 compresse prezzo: 10,37 euro.

Per cosa si usa?

Si può ricorrere all’utilizzo di Dostinex® nel caso si voglia inibire o sopprimere l’allattamento riducendo la quantità di prolattina nel sangue. La prolattina stimola la produzione del latte nel seno della donna. Qualora l’allattamento fosse sconsigliato per varie ragioni, l’uso di Dostinex® può essere raccomandato dal medico.

Se la madre non vuole o non può allattare, Dostinex® è indicato per evitare la lattazione. Se la madre ha avuto un aborto o ha partorito un feto morto è consigliabile trattare la paziente con Dostinex®. Il farmaco è utile anche per trattare le pazienti che soffrono di iperprolattinemia e dei disturbi ad essa associati come:

  • amenorrea (assenza di ciclo mestruale);
  • anovulazione (assenza di ovulazione);
  • galattorrea (una secrezione eccessiva di latte);
  • oligomenorrea (ciclo mestruale che torna con un intervallo di tempo troppo lungo).

Dostinex® è adatto anche alla cura dei pazienti con adenoma ipofisario che secerne prolattina e nei pazienti con sindrome della sella vuota (una patologia che interessa l’ipofisi) associata all’iperprolattinemia.

Come agisce?

Dostinex® è un derivato dell’ergot e ha azione dopaminergica. Inibisce in maniera prolungata i livelli di prolattina perché riesce a persistere a lungo nell’organismo aumentando i suoi effetti benefici. Il farmaco stimola i recettori D2 dopaminergici che si trovano sulle cellule lattotropiche ipofisarie e così facendo inibisce la produzione di prolattina.

Anche solo dopo una singola dose di Dostinex® si verifica una forte diminuzione della prolattina, l’effetto inizia in sole tre ore e dura da una settimana ad un mese. Il periodo può variare da paziente a paziente e non sempre rispetta i tempi standard.

Più semplicemente il farmaco inibisce la produzione della prolattina nei pazienti e nelle pazienti che abbiano problemi relativi alla prolattina. Inoltre, inibisce e interrompe la lattazione nelle pazienti che per le più disparate ragioni non possano allattare.

Posologia e modalità di impiego

Dostinex® va assunto per via orale preferibilmente durante i pasti, potete assumere il farmaco con un bicchiere d’acqua. Per far sì che si verifichi la soppressione della produzione di latte, il farmaco va assunto già il giorno dopo il parto. Per sopprimere la lattazione la dose raccomandata è di 0,25 mg ogni 12 ore per due giorni, in totale si assume 1 mg di dose al giorno. Le compresse possono essere divise.

Nel caso in cui la paziente sia affetta da disturbi causati dall’iperprolattinemia la dose di farmaco raccomandata per l’inizio della terapia è di 0,5 mg a settimana che può essere somministrata in dose singola o in due dosi in due giorni diversi. La dose va ad aumentare aggiungendo 0,5 mg a settimana fino a quando non si ottenga una risposta positiva dall’organismo dei pazienti. Solo il medico potrà aiutarvi durante il percorso di aumento del dosaggio del medicinale.

In genere la dose raccomandata è di 1 mg a settimana, ma si può arrivare fino ad una dose di 2 mg a settimana per alcune pazienti. In alcune pazienti iperprolattinemiche si è arrivati anche ad una dose di 4,5 mg a settimana. Tutto sempre sotto stretto controllo medico.

Potete scegliere se prendere la dose in una sola somministrazione o dividerla in più somministrazioni a settimana. Se dovete assumere una dose maggiore di 1 mg è consigliabile dividere la dose in più somministrazioni. Il medico tiene sempre sotto controllo i pazienti in terapia con Dostinex® per regolare la somministrazione del medicinale a seconda della risposta del paziente.

Sovradosaggio

Il sovradosaggio del farmaco causa iperstimolazione dei recettori della dopamina e provoca in genere:

  • nausea e vomito;
  • mal di stomaco;
  • vari disturbi gastrici;
  • ipotensione;
  • svenimenti;
  • confusione;
  • allucinazioni;
  • episodi psicotici.

Per contrastare il sovradosaggio bisogna comunemente assumere farmaci antagonisti della dopamina che possano eliminare la dose in eccesso di cabergolina. In caso di sovradosaggio accidentale avvertite subito il medico o il pronto soccorso.

Passiamo ora ad approfondire altre importanti aspetti legati all’assunzione di questo medicinale: le controindicazioni, precauzioni d’uso, interazioni con altri medicinali e gli effetti collaterali

1
2
Condividere su:

Leggi Anche

mm

Autrice e fondatrice del blog Salutarmente.it. Laureata in Farmacia con lode, da sempre appassionata da tutto ciò che riguarda la salute, l’alimentazione e il benessere.

LASCIA UN COMMENTO