Permixon 320 mg: Prezzo e Foglio Illustrativo Completo

Permixon® è un farmaco prodotto dalla casa farmaceutica Pierre Fabre Pharma S.r.l. che contiene al suo interno l’estratto lipido-sterolico di Serenoa repens che si utilizza per il trattamento dell’ipertrofia prostatica benigna, una patologia caratterizzata da un aumento di volume della prostata.

La Serenoa repens è una palma che cresce nella zona sud-orientale degli Stati Uniti e che può raggiungere anche i 4 metri di altezza. La porzione della pianta che contiene i principi attivi è il frutto che risulta ricco di acidi grassi e fitosteroli. Questo rimedio fitoterapico che rientra nella composizione di Permixon® ha dimostrato di possedere le seguenti attività:

  • azione anti-androgenica a livello prostatico;
  • inibizione delle COX (cicloossigenasi) e delle LPO (lipoossigenasi) con conseguenti effetti antinfiammatori efficaci contro la prostatite.

Forme farmaceutiche e dosaggio presenti in commercio

Permixon® è disponibile in commercio in capsule molli da 320 mg in confezione da 16 unità.

Meccanismo d’azione

Il principio attivo contenuto in Permixon® è capace di esercitare un controllo su tutti i disturbi che si associano all’ipertrofia prostatica benigna, una patologia che provoca l’eccesso di proliferazione della componente epiteliale e stromale dell’organo prostatico. Questa patologia esordisce in genere intorno ai 45-50 anni d’età con una prevalenza che tende ad aumentare con l’avanzare dell’età.

Nell’eziologia della malattia giocano un ruolo fondamentale gli ormoni sessuali e la prostata è un organo molto sensibile a tali oscillazioni. In particolare, il di-idrotestosterone, prodotto ad opera dell’enzima 5-alfa-reduttasi a partire dal testosterone, ha un ruolo chiave nell’aumento di volume della prostata. Il principio attivo di Permixon® è appunto quello di inibire l’enzima 5-alfa-reduttasi con conseguente riduzione dell’aumento del trofismo cellulare prostatico.

Il vantaggio di questo farmaco risiede anche nel fatto che non interferisce con l’asse ipotalamo-ipofisario e quindi in un certo senso è chiamato a svolgere un ruolo locale.

Indicazioni terapeutiche 

Permixon® è un farmaco che trova impiego nel trattamento dei sintomi e delle problematiche legate all’IBP (ipertrofia prostatica benigna) che sono:

  • pollachiuria, bisogno impellente di urinare anche se in vescica ci sono piccole quantità di urina;
  • nicturia, urgenza minzionale che si manifesta di notte;
  • disuria, espulsione difficoltosa o dolorosa di urina;
  • sensazione di incompleto svuotamento urinario;
  • progressiva riduzione del getto urinario e della forza;
  • tensione alla zona perineale, cioè tra i testicoli e l’ano.

Questo farmaco, tuttavia, facilita le operazioni di chirurgia qualora siano necessarie perché aiuta a ridurre il volume prostatico.

Permixon prostatite Pianta di Serenoa repens

La Serenoa repens è una pianta che trova impiego anche nella cura della alopecia androgenetica, una patologia che causa la caduta eccessiva dei capelli in seguito ad una maggiore suscettibilità del bulbo pilifero capillare al di-idrotestosterone prodotto dall’azione della 5-alfa-reduttasi.

Posologia 

La dose raccomandata di farmaco è di una capsula molle da 320 mg da assumere una o due volte al giorno con un bicchiere d’acqua. Il dosaggio può essere modulato dal medico a seconda della necessità e della gravità della situazione.

La terapia va seguita per almeno 30 giorni affinché si possano apprezzare i primi effetti del farmaco. Si raccomanda di osservare la posologia riportata anche all’interno del foglio illustrativo e di rivolgersi al medico o al farmacista per qualsiasi dubbio.

Uso nei bambini e negli adolescenti Non esiste alcuna indicazione per un uso specifico di Permixon nella popolazione pediatrica.

Controindicazioni

Permixon® è un farmaco controindicato nei bambini e negli adolescenti in quanto non esiste alcuna indicazione del suo utilizzo in queste popolazioni di pazienti. E’, ovviamente, controindicato nelle donne in quanto non hanno la prostata.

Cosa sapere prima di assumere il farmaco: Avvertenze e precauzioni

Prima di assumere il farmaco è necessario che il medico segua scrupolosamente la storia medica del paziente monitorando quelli che sono i principali parametri ematici che aiutano a tenere sotto controllo la patologia. Si consiglia di assumere Permixon® in concomitanza dei pasti in quanto può comparire la nausea se le capsule sono assunte a stomaco vuoto.

Permixon® non è responsabile di mancata erezione, in quanto non è un farmaco che interagisce con i processi che regolano la funzione sessuale. Piuttosto la prostatite, che rappresenta una delle principali indicazioni terapeutiche di questo farmaco, può causare problemi di disfunzione erettile. Dunque se si assume questo farmaco per questa specifica indicazione è la patologia a causare la mancata erezione e non il farmaco che si sta assumendo.

Interazioni farmacologiche 

Attualmente non sono note particolari interazioni farmacologiche tra Permixon® ed altri farmaci o alimenti. Tuttavia, è sempre consigliabile avvertire il medico circa le terapie che si stanno seguendo. Non sono note nemmeno interferenze con esami del sangue ma, in casi molto rari, è possibile un aumento della gamma-glutamil transferasi.

Effetti collaterali

Gli effetti collaterali più comuni di Permixon® sono mal di testa e dolori addominali. Meno comuni sono: nausea (specie se le capsule vengono assunte a stomaco vuoto), leggero aumento delle transaminasi, possibili eruzioni diffuse cutanee, ginecomastia (sviluppo delle mammelle in individui di sesso maschile) che si esaurisce con la sospensione del trattamento.

L’effetto collaterale che si manifesta con una frequenza non nota è il gonfiore.

Ricetta, regime di dispensazione e prezzo 

Permixon® è un farmaco di fascia C il cui costo grava sul cittadino. Per acquistarlo c’è bisogno di una Ricetta Medica Ripetibile ed il prezzo è di 20 euro per una confezione da 16 unità. Attualmente non è disponibile in commercio un farmaco generico ma è possibile trovare integratori alimentari a base di questo estratto fitoterapico.

Condividere su:

Leggi Anche

mm

Autrice e fondatrice del blog Salutarmente.it. Laureata in Farmacia con lode, da sempre appassionata da tutto ciò che riguarda la salute, l’alimentazione e il benessere.

25 COMMENTI

  1. Buongiorno,
    Mi è stato prescritto Permixon 320 per 6 mesi una al di per disturbi irritativi. Tali disturbi sono molto diminuiti già dopo il secondo mese di terapia. Devo continuare o può bastare così?

  2. piglio il permixon da 320 mg. da circa tre anni dietro consiglio del mio urologo .per una ipertrofia prostatica benigna ,lo piglio a stomaco pieno dopo il pranzo una al giorno .Desidererei sapere se pigliandolo da tre anni può causarmi prroblemi .Salutandovi vi ringrazio Antonio . Palermo 11.04.2017

    • Ciao Antonio, non dovrebbero esserci particolari problemi specie se sei sotto controllo dell’urologo. Grazie a te per la domanda.

  3. Dovendo subire un intervento di caratta, mi è stato detto dei sospendere l’assunzione di xatral
    30 giorni prima dell’intervento, domanda: è possibile in sostituzione assumere PERMIXON?
    Grazie… Oristano 20/04/2017

    • Ciao Franco, Permixon è un medicinale che richiede una prescrizione e come tale è necessario che tu ti sottoponga ad una visita medica. Non è mai una buona norma prendere farmaci così importanti di propria iniziativa.

      • Xatral è un farmaco di sintesi, Permixon è un integratore su base naturale, nessuna iniziativa da parte mia, volevo solo una conferma se l’integratore in fase di intervento per cataratta puo’ essere sostitutivo del farmaco. grazie

        • Permixon è un farmaco di fascia C non un integratore. E’ vero che si tratta di un prodotto a base naturale ma per acquistarlo (volendo rispettare la normativa) è necessaria una ricetta medica. La cosa più saggia da fare resta comunque quella di consultare l’urologo.

  4. Buongiorno,dopo una prostatite mi è stata prescritto di prendere perrmison, ora mi succede che lo sperma e color scuro,e forse l’effetto del farmaco? grazie della risposta.

    • Ciao Luigi, sei sicuro che sia semplicemente scuro oppure ci siano tracce di sangue? Per sicurezza ti consiglio di chiedere consulto al medico.

  5. Buongiorno, sono pino J. Vorrei chiederle cortesemente che differenza c’è tra permixon che oggi mi prescritto l’urologo per IPB irritativa tra il Saba o il Prostamol acquistabile senza prescrizione medica Grazie Cordialita Pino

    • Ciao Pino, tra tutti i prodotti che mi hai scritto non c’è nessuna differenza: contengono tutti 320 mg di estratto lipidico-sterolico di Serenoa repens. Quello che cambia è la modalità con cui vengono dispensati al pubblico che dipende dalla scelta da parte della casa farmaceutica nel momento in cui richiede l’autorizzazione all’immissione in commercio (semplificando!). In sostanza: Permixon è un farmaco di classe C acquistabile con ricetta medica, Prostamol e Saba sono due integratori alimentari acquistabili senza ricetta medica ma sostanzialmente contengono tutti lo stesso principio attivo.

  6. Salve sono Martino, sono un dializzato. Ho preso il Prostaplant per circa 4 o 5 anni. Da qualche mesetto circa ho fatto il controllo dall’ urologo è mi ha dato il Permixon 320. Se anno lo stesso principio attivo perché me lo ha cambiato? Aspetto risposta. GRAZIE è buonanotte.

    • Ciao Martino, il medico sicuramente avrà avuto le sue ragioni. Prostaplant contiene anche l’estratto di ortica che Permixon non contiene. Il medico forse voleva prescriverti un prodotto contenente solo estratto di Serenoa repens e quindi ha preferito prescriverti Permixon. Questa è una mia interpretazione.

  7. Salve sono Roberto visto che curarsi col permixon 320 costa 40€ al mese non c’è un sistema che possa aiutare l’aquisto di tale farmaco vista la patologia importante grazie buona giornata

    • Ciao Roberto, grazie per la domanda. Allora sul mercato ci sono diversi integratori che possono sostituire Permixon (Prostamol, Profluss, Proxana), però sono tutti integratori non soggetti a detrazione fiscale. Se cerchi nelle pagine del blog trovi le recensioni di ognuno con i prezzi in offerta delle migliori farmacie on-line. In questo modo puoi farti un’idea di quale sia per te il più conveniente. Ovviamente il cambio di prodotto deve essere avallato dal medico che ti sta seguendo, il quale deve essere messo al corrente di questa tua scelta.

  8. Buona sera. Il mio urologo mi sta facendo prendere da circa due anni AVODART dopo mangiato e XATRALL dopo cena per via della mia IPB. Vorrei sapere se c’è la possibilità che la prostata regredisca.Considerato che il PERMIXON sia una panacea per questa patologia mi può dire perchè a me non l’ha mai prescritta? Grazie.

    • Ciao Giovanni, non entro nel merito della terapia farmacologica che ti è stata consigliata in quanto non conosco la tua storia clinica ma posso semplicemente dirti che se il medico ha optato per questi due principi attivi avrà sicuramente le sue ragioni.

  9. In qualche sito Web è evidenziato che è fondamentale assicurarsi circa le caratteristiche qualitative della Serenoa Repens (caratteristiche che pochissime Ditte riporterebbero in etichetta, restando nel vago), pena la sua scarsa, o nulla, efficacia terapeutica. In particolare, quelle seguenti sarebbero le caratteristiche qualitative ottimali: estrazione con CO2 supercritica; elevato titolo in acidi grassi; conformità agli standard richiesti per legge. – Facendo personalmente una breve ricerca sul Web, ho trovato che tali requisiti sarebbero assolti, in toto, nell’etichettatura del seguente Prodotto: “Fagron Serenoa”. Non ho avuto la pazienza di cercare oltre. A questo punto, mi pare fondamentale il Suo stimato parere in merito a tutto ciò, soprattutto considerando quanto sia arduo stabilire requisiti di qualità – certi e affidabili – da estratti fitoterapici la cui provenienza resta spesso indecifrabile per il consumatore finale. Grazie.

  10. In aggiunta a quanto sopra descritto (28/10/at 23:58), mi pare pure da non sottovalutare che la formulazione di “Fagron Serenoa” – secondo quanto riporta il Produttore Fagron in un file .pdf pubblicitario-esplicativo liberamente visionabile – risponda ai rigorosi standard richiesti dalla nominata “U.S. Pharmacopeial Convention”, presso il cui sito sono approdato per averne un’idea più precisa: http://www.usp.org/
    Tutto sommato, poi, il prezzo di questo preparato non è che si discosti molto dal prezzo del “Permixon”, il quale ultimo, tuttavia, non specifica alcunché circa i processi qualitatitivo-formulativi adottati. Ancora grazie per la gradita, e (ritengo) importante, risposta.

    • Gentile Sig. Giuseppe, grazie per la giustissima osservazione e mi trova pienamente d’accordo su tutto. Purtroppo le aziende produttive non sono obbligate a dichiarare in etichetta le modalità di estrazione e manipolazione degli attivi presenti all’interno di integratori (anche se a parer mio dovrebbero farlo anche per una questione di trasparenza). Detto ciò, credo sia comunque possibile ricevere dall’azienda un report con tutti i dettagli del caso e paragonare i prodotti tra di loro. Mi rendo conto che ciò sia molto complicato ma è l’unica strada percorribile. Cmq non c’è nessun ban e non è mia intenzione non rispondere alle domande dei miei lettori, anzi può scrivermi ogni volta che ne ha bisogno. Le auguro una buona giornata.

  11. Gent.ma Dott.ssa,
    per il ban mi scuso: è stata una mia svista. Sono lieto di trovarla d’accordo. Tuttavia, effettuare da privato una ricerca del genere, per quanto utile, si scontrerebbe pur sempre col marketing: nessuna Casa Farmaceutica certificherebbe, specie ad un privato, di mettere in produzione qualcosa di inefficace… L’unica strada percorribile consiste forse nella sperimentazione personale dei due Prodotti, uno alla volta, per un periodo prestabilito, cui segua la verifica ematica e gli esami più appropriati, per poter apprezzare l’eventuale efficacia di ciascuno di essi. Il mio caso: ho fatto una TURP nel 2010, ma la prostata si è ingrossata nuovamente (IPB). Per migliorare la minzione assumo (con successo) Omnic 0,4 (1/die), cui la medicina allopatica associa spesso dutasteride oppure finasteride, nel tentativo di diminuire l’adenoma prostatico. Per conseguire lo stesso scopo, personalmente sarei invece più propenso ad associare la Rerenoa Repens “ben titolata” (!) (+ Epilobio in gemmoderivato), soprattutto nella considerazione che la letteratura scientifica riporta casi eclatanti di tumore alla prostata in seguito a trattamenti (più o meno prolungati) sia con finasteride che con dutasteride (il mio medico, ovviamente, carte in mano, ha ammesso quest’ultima drammatica evenienza). Mi scuso per la lunghezza del dire, e cordialissimi Saluti.

  12. Scusate, visto il costo del Permixon 320, sapete dirmi cortesemente quali sono gli integratori alimentari alternativi a base di questo estratto fitoterapico? Grazie anticipatamente

    • Ciao Dino. Integratori contenenti 320 mg di Serenoa repens sono: Prostamol, Profluss, Proxana Plus. Trovi tutte le recensioni dettagliate sul sito con relativo prezzo.

  13. Sono alle prese con un’emospermia e dopo una cura antibiotica 15 gg + recoprox per tre mesi prescritta a fronte di infezione rilevata dalla spermiocoltura ora mi ritrovo comunque con emospermia più leggera (stranamente però per circa 40 giorni era scomparsa) e senza infezione. Il mio urologo ieri mi ha prescritto il Permixon 320 1 cpr al dì per tre mesi…è corretto il percorso?

    Grazie

LASCIA UN COMMENTO