5 frutti estivi da mangiare per stare in salute

L’estate è sinonimo di alimentazione sana e leggera e la frutta deve essere tra i protagonisti della nostra dieta durante la stagione calda. Tra tutti i frutti estivi dai colori vivaci che possiamo trovare tra i banchi del mercato ce ne sono alcuni particolarmente indicati, ma quali sono i migliori 5 da mangiare per stare in salute? Ovviamente troviamo la dolcissima e amata anguria, le pesche e le albicocche, il melone e infine le susine.
Perché però questi alimenti sono un alleato così importante per la nostra salute? Prima di andare ad elencare tutte le singole proprietà benefiche di questi frutti possiamo dire la caratteristica ad essi comune è l’essere un toccasana per combattere gli effetti collaterali che un caldo troppo intenso può avere sul nostro corpo e rappresentano un apporto fondamentale di sali minerali per reidratare l’organismo.
Insomma non c’è alcun dubbio: i frutti estivi ci aiutano a mantenerci sani e in salute. Andiamo ora a scoprire quali sono i migliori cinque da consumare nei mesi più caldi e quali sono le loro singole proprietà.

I migliori frutti estivi: la pesca

Chi non ama le pesche? Questo frutto piccolo e succoso è senza dubbio uno dei grandi protagonisti dei menù estivi. Ma le pesche non sono solo buone, sono anche ricche di proprietà benefiche per il nostro organismo grazie alla presenza di diverse vitamine, come la vitamina A e B, la vitamina E e la vitamina K. Oltre a esse questo frutto contiene un alto concentrato di vitamina C che aiuta a combattere il colesterolo e fortifica le ossa. Inoltre grazie a un acido contenuto nella polpa, la pesca ha la proprietà di eliminare le tossine e che la rende preziosa nella dieta di chi soffre di difficoltà digestive e di disturbi di circolazione. Consumarle regolarmente aiuta chi soffre di stipsi a ritrovare una regolarità intestinale.

L’albicocca

Amate stendervi al sole in estate? Prima però fareste bene a consumare albicocche: questo frutto estivo è infatti ricco di carotenoidi, i precursori della vitamina A, utilissimi per abbronzarsi in modo sano ed evitare i danni del sole. Ma non è tutto, infatti le albicocche sono un alimento ricco di fibre, ma soprattutto di sali minerali e quindi particolarmente preziose durante il periodo estivo. Infine aiutano a rinforzare il sistema immunitario, grazie alla vitamina C e a combattere stanchezza e ad alleviare i sintomi dell’anemia.

L’anguria

Colorata e dal sapore zuccherino, l’anguria è sicuramente uno dei frutti più dissetanti che la natura ci offre. Oltre alla bontà però questo frutto contiene diverse sostanze degne di nota, come la citrullina, utile contro l’ipertensione e il licopene, che funge da antiossidante. Inoltre essendo composta al 90% da acqua è molto indicata per la perdita di peso e per eliminare la ritenzione idrica, essendo un diuretico naturale.  È anche un ottimo alleato per il nostro sistema immunitario, regala ai nostri capelli e alla nostra pelle un aspetto sano e lucente e aiuta la circolazione e l’apparato scheletrico.

Il melone

Altro frutto poco calorico, ma ricco di benefici è sicuramente il melone. Ricco di carotenoidi è ottimo per stimolare la melanina e ottenere un’abbronzatura omogenea, attenuando gli effetti negativi che il sole può avere sulla nostra pelle. Inoltre contiene l’adenosina, una sostanza anticoagulante che aiuta il nostro sangue a mantenersi fluido, riducendo così il rischio di malattie cardiache, come infarto e ictus. Essendo poi composto in grande percentuale da acqua è un diuretico naturale che aiuta il nostro organismo a disintossicarsi dalle tossine e i nostri reni a rimanere in salute.

La susina

Ultime, ma non per importanza le susine anch’esse ricche di proprietà benefiche per l’organismo umano. In particolare esse contengono vitamina A, che aiuta a combattere i danni dei radicali liberi, fibre, acqua e potassio. Grazie alla loro composizione svolgono un’azione lassativa, integrano i sali minerali, reidratano l’organismo e tengono sotto controllo colesterolo e glicemia. Inoltre favoriscono la perdita di peso e la depurazione dell’organismo dalle tossine.