Proteine in Polvere: Quando Prenderle?

Tra gli sportivi in molti si chiedono quale sia il momento migliore per assumere le proteine. Quasi tutti si pongono questa domanda e spesso, non si tratta di un dubbio di poca importanza, ma di un quesito di primaria importanza per assumere correttamente le proteine beneficiando di tutte le loro proprietà.

Quando prendere le proteine? Cerchiamo di dare una risposta semplice ed esaustiva a questa importante domanda. Continua a leggere e scoprirai tutto quello che devi conoscere sulle proteine e sul loro consumo. Ti forniremo, inoltre, tanti importanti consigli per assumere correttamente questi integratori.

Proteine in polvere: quando conviene prenderle?

Per assumere il giusto quantitativo di proteine bisogna sapere se la propria dieta è bilanciata o meno rispetto a questo macronutriente. Se la dieta non è bilanciata bisogna dosare le proteine con maggiore attenzione perché aumenta il rischio che le proteine possano procurare danni a carico dell’organismo. Chiedere un consiglio ad un nutrizionista è un buon modo per capire se la dieta è bilanciata o meno.

Se già segui un regime alimentare iperproteico, con quasi assoluta certezza non hai bisogno di aggiungere altre proteine alla tua alimentazione: ciò che ti serve è già abbondantemente contenuto negli alimenti che consumi. Pertanto, ingerire altre proteine può essere dannoso per il tuo fisico e per l’attività renale, oltre che causare un aumento dei depositi di grasso in quanto le calorie in eccesso provenienti dall’introito proteico si vanno ad accumulare sotto forma di tessuto adiposo.

Nel caso contrario in cui si stia seguendo una dieta che preveda un deficit di proteine (per ragioni che possono essere molto diverse tra loro) è importante dosare le proteine in polvere al fine di bilanciare la dieta.

Le proteine sono sostanze essenziali per tutti quindi per donne, uomini, giovani e anziani, ma devono essere assunte con attenzione abbinando sempre uno stile di vita sano ed una corretta alimentazione che sia in grado di apportare tutti i nutrienti necessari per il corretto sviluppo dell’organismo.

Le proteine, comprese quelle in polvere, devono essere sempre assunte nelle dosi raccomandate. Sulla quantità di assunzione di proteine ci sono ancora versioni discordanti, ma è importante comunque non assumere dosi eccessive per non sovraccaricare l’organismo.

La dose raccomandata di proteine per ogni chilo di peso corporeo è di 0,9 grammi, ma essa può variare a seconda dell’età, dello stile di vita e del consumo. In ogni caso consigliamo di rivolgersi al medico o al nutrizionista per avere indicazioni precise sulle dosi da assumere.

Questa dose è spesso sufficiente nella vita quotidiana, ma in alcuni casi risulta una dose insufficiente per chi pratica sport con regolarità e soprattutto per chi fa bodybuilding, wrestling o per chi segue quelle attività sportive che aumentano la massa muscolare.

Questo non significa ovviamente che chi pratica sport possa consumare dosi illimitate di proteine in polvere. Alcuni bodybuilder professionisti arrivavano ad assumere ben 5 grammi per chilogrammo di proteine al giorno, ma bisogna sempre ricordare che sono casi eccezionali e che la loro sintesi proteica è elevatissima.

Assumere una quantità troppo bassa di proteine non fornisce al corpo il giusto apporto ricostruttivo ed integrativo, soprattutto dopo l’esercizio fisico e lo sport. Le proteine aiutano a rafforzare e rigenerare i nostri tessuti, non solo quello muscolare.

Ci sono quattro momenti della giornata in cui è possibile assumere proteine in polvere. A colazione, il mattino è un buon momento per iniziare ad assumere la giusta dose proteica giornaliera. Prima del work-out, ovvero prima dell’allenamento, è necessario un corretto apporto proteico. Un’ora prima dell’allenamento è un buon momento per assumere parte della dose di proteine giornaliere prevista.

Anche il post work-out è un buon momento, a fine allenamento dopo circa 30-60 minuti è importante reintegrare carboidrati e proteine perché il corpo ha bisogno di recuperare quanto consumato.

La sera prima di coricarsi è un altro buon momento in cui si possono assumere proteine. In questo modo l’organismo può attingere agli aminoacidi necessari per la ricostruzione muscolare che avviene durante la notte.

Quale tipo di proteina scegliere?

Non esiste la proteina perfetta, ma il tutto dipende dalle esigenze e dalle problematiche che bisogna fronteggiare.

Un soggetto intollerante al glutine ad esempio, non deve assumere proteine contenenti glutine (qui puoi leggere la lista delle proteine senza glutine), un soggetto che soffre di intolleranza al lattosio non deve assumere proteine del latte (qui la lista delle più complete sul mercato) mentre chi segue una dieta vegana o vegetariana deve fare attenzione alle proteine di origine animale.

La scelta va fatta in base a caratteristiche individuali, alla dieta e al tipo di attività fisica che si segue. Spesso quando si parla di alimentazione sportiva si sente sempre associare la parola catabolismo. Il catabolismo fa parte del metabolismo. Praticamente, costituisce l’insieme delle reazioni durante le quali le sostanze alimentari vengono ridotte e demolite in componenti più semplici con conseguente rilascio di energia.

Uno scompenso tra attività fisica e regime dietetico può causare il catabolismo durante il quale vengono utilizzate le scorte di lipidi (che può essere positivo perché induce al dimagrimento) o delle scorte proteiche che sono immagazzinate nel tessuto muscolare.

La seconda opzione va assolutamente evitata perché è un effetto negativo che provoca danni e riduzione alla muscolatura per sopperire al fabbisogno di energia e proteine. Bisogna fare attenzione massima ad un’attivazione scorretta del fenomeno catabolico.

I nostri consigli

Le proteine vanno dosate per tutto l’arco della giornata per evitare ripercussioni sulla digestione. Anche le proteine assunte durante i pasti e gli snack devono essere dosate con attenzione.

La priorità va ovviamente data a quelle presenti negli alimenti: dosare con attenzione le proteine aiuta a ricevere tutti i benefici del loro utilizzo sul nostro corpo.

Assumere proteine lontano dai pasti aiuta la digestione e a gravare meno sull’intestino. Mescolare bene le proteine prima di assumerle, eliminando i grumi aiuta a digerirle e ad assimilarle. Se assumi proteine del latte evita di assumerle insieme a prodotti a base di latte o insieme al latte stesso. In alternativa puoi mescolarle all’acqua oppure al latte vegetale.

In questo modo eviterai spiacevoli sintomi legati al rallentamento della digestione. Dosare con attenzione le varie somministrazioni di proteine in polvere aiuta ad allontanare il rischio di effetti collaterali.

Per qualsiasi dubbio sul consumo di proteine in polvere consulta il tuo medico o il tuo nutrizionista di fiducia. È importante controllare le dosi per evitare il rischio di affaticamento del fegato e dei reni. Ricorda che la nostra guida è a solo scopo informativo e che non sostituisce il parere del medico o del nutrizionista.

Condividere su:

Leggi Anche

mm
Autrice e fondatrice di Salutarmente.it. Laureata con lode in Farmacia ed esperta di salute, alimentazione e benessere.

LASCIA UN COMMENTO