Broncoscopia: Guida Completa all’Esame

A cosa serve la broncoscopia? Quando bisogna fare un esame di questo tipo? Come avviene una broncoscopia? C’è bisogno di una preparazione ben precisa prima di sottoporsi a questo esame? É dolorosa? Fa male? Come si valutano i risultati?

Come possiamo vedere le domande ed i dubbia su questa particolare indagine diagnostica sono molti. In questa guida risponderemo a tutte le domande che ci potrebbero interessare generalmente prima di sottoporci ad una broncoscopia, così da arrivare preparati all’esame e capire bene come funziona.

Vedremo, inoltre, quali sono in genere i costi di questo test molto comune in ambito medico e che è uno dei più importanti, a livello diagnostico, per la cura dell’apparato respiratorio.

Iniziamo subito.

Che cos’è la broncoscopia? A cosa serve?

Come puoi facilmente intuire dallo stesso nome dell’esame, la broncoscopia è un test medico che ci consente di andare a valutare lo stato dei nostri bronchi, ma non solo. Questo accade grazie ad una particolare sonda dotata di un fascio di fibre ottiche piuttosto flessibile.

Questa sonda, chiamata in gergo broncoscopio, viene introdotta nella nostra cavità orale, o nel naso, ed ha un diametro che varia tra i 4 e i 6 millimetri. Inoltre, attraverso il broncoscopio, si possono introdurre eventuali farmaci, aspirare le secrezioni dell’organismo e così via.

La sonda in questione generalmente è dotata di una piccola fonte luminosa all’estremità, e, nel caso in cui fosse necessario, di una telecamera, così da rendere più chiare e dettagliate le immagini che sono l’oggetto principale dell’indagine.

Come vedremo meglio in seguito, se il paziente o il medico lo ritengono necessario, è possibile fare l’esame con un’apposita sedazione, così da ridurre il fastidio ed eventualmente il dolore percepito da chi si sottopone al test.

Una volta che il broncoscopio è stato introdotto nella cavità più adeguata (nella bocca o nel naso), si passa attraverso la trachea, raggiungendo così i bronchi e riuscendo a fare tutte le valutazioni e/o le operazioni necessarie.

Con l’esame della broncoscopia è possibile andare ad individuare la presenza di alcune malattie polmonari o dei bronchi, siano esse infettive, infiammatorie o neoplastiche.

Per capire meglio di cosa stiamo parlando nella pratica ti consiglio la visione di questo video.

In pratica, si tratta di un vero e proprio esame strumentale che viene largamente utilizzato con scopi diagnostici, ma spesso viene richiesto anche per motivi terapeutici sui quali ci soffermeremo meglio nei prossimi paragrafi.

Voltiamo pagina per approfondire nel dettaglio tutti gli aspetti della broncoscopia

1
2
3
4

Leggi Anche:

LASCIA UN COMMENTO