Centrifugati per Dimagrire: le migliori ricette!

I centrifugati per dimagrire hanno raggiunto raggiunto un incredibile popolarità, dato il fatto che, almeno a sentire quello che riportano molti, sarebbero in grado di offrire una buona base per il dimagrimento, gustosa e priva di sacrifici, aiutando inoltre il nostro corpo a depurarsi.

Centrifugati per dimagrireMa cosa si nasconde dietro i centrifugati per dimagrire? Possono davvero farci perdere peso? Oppure come purtroppo capita per moltissimi rimedi sedicenti miracolosi, c’è in realtà tanto fumo e niente arrosto?

Vediamolo insieme.

Migliori dei succhi di frutta del supermercato

La prima precisazione è quella di distinguere nettamente i centrifugati per dimagrire dai comuni succhi di frutta che si trovano al supermercato.

Stiamo parlando di prodotti estremamente diversi tra loro:

  • I succhi di frutta, oltre che a contenere frutta in percentuale variabile e spesso molto bassa, hanno al loro interno conservanti, coloranti, zucchero aggiunto e spesso sono prodotti rimuovendo la buccia, che è una delle parti più salutari del frutto;
  • I centrifugati che invece possiamo preparare a casa sono assolutamente naturali, non hanno zuccheri aggiunti, spesso contengono la buccia, possono inoltre contenere anche, anzi spessissimo, verdure.

>>Hai voglia di un frullato, ma non hai nessuna intenzione di perdere 20 minuti a tagliuzzare verdure? Prova le Smoothie Balls di FoodSpring! <<

I centrifugati fanno davvero dimagrire?

I centrifugati sono diventati molto popolari anche grazie al fatto che sono stati utilizzati e pubblicizzati da moltissime star di Hollywood, di quelle in grado di presentarsi sempre e comunque con una silhouette perfetta, con una percentuale di grasso corporeo bassissima e comunque generalmente in un buono stato di salute.

La bellezza e la forma di questa categoria ristrettissima di soggetti non può essere sicuramente però imputata esclusivamente (ma anche principalmente) al ricorso ai centrifugati.

Sebbene ci siano delle ottime ragioni per consumarli comunque, aspettarsi di arrivare ad un buono stato di forma andando solamente ad aggiungere i centrifugati di verdura e di frutta al proprio piano alimentare.

I centrifugati di frutta possono essere un’ottima abitudine, ma non sono assolutamente in grado di:

  • bruciare grassi;
  • avere un effetto detox, qualunque cosa detox possa voler dire, dato che anche tra i soggetti che sostengono questi poteri para-scientifici degli alimenti non vi è comunione di opinioni su cosa detox possa voler dire nello specifico e su quali tipi di supposte tossine dovremmo liberarci consumando questo o quell’alimento;
  • non sono in grado di attaccare in modo localizzato i depositi di adipe: non fidatevi dunque di quelli che sono i centrifugati per avere pancia piatta o i centrifugati per avere cosce più magre.

Il problema per chi rimuove la buccia

Chi rimuove la buccia di frutta e verdura che vengono inserite in centrifuga perde tutte le fibre che fanno parte del frutto.

Questo rende la centrifuga assolutamente inferiore, a patto di non avere condizioni patologiche che richiedano la rimozione delle fibre, al consumo della verdura e della frutta senza centrifuga.

Perché consumare i centrifugati?

I centrifugati andrebbero consumati perché in genere sono composti da alimenti molto salutari e in alcuni casi sazianti: possono dunque avere un effetto positivo sull’organismo e ad ogni modo aiutare il nostro corpo ad affrontare meglio un percorso dimagrante attraverso una dieta.

Tra i benefici più importanti troviamo:

  • i nutrienti: le verdure e la frutta, soprattutto se consumate crude, possono avere un ottimo contenuto non solo in macronutrienti, ma anche in vitamine e sali minerali, che possono aiutare a raggiungere il fabbisogno quotidiano di queste sostanze;
  • il senso di sazietà: anche se contengono in genere pochissime calorie, hanno un buon potere saziante.

Vediamo ora le ricette più buone e semplici per realizzare il vostro centrifugato.

>>Hai voglia di un frullato, ma non hai nessuna intenzione di perdere 20 minuti a tagliuzzare verdure? Prova le Smoothie Balls di FoodSpring! <<

Il centrifugato al finocchio e sedano

Il primo centrifugato che vi proponiamo è a base di finocchi, che consentono di conservare almeno una parte di fibre e quindi rendere il nostro centrifugato ancora più interessante per la nostra salute.

Centrifugato al finocchioDovremo mettere in centrifuga:

  • 1 finocchio di medie dimensioni;
  • 1 sedano, al quale siano state rimosse le foglie quindi solo il gambo;
  • un paio di fette di ananas.

Si tratta di un ottimo spuntino, che può farci superare la fame che si presenta tra i pasti principali, ha proprietà drenanti e digestive pur apportando un numero decisamente basso di calorie.

Il centrifugato pompelmo e menta

Il gusto di pompelmo non è per tutti: è molto acido e amaro e per moltissimi è assolutamente impossibile da bere da solo.

Centrifugato al pompelmo rosaNiente paura però, perché con la ricetta che segue sarà assolutamente delizioso:

  • 1 pompelmo rosa (il suo gusto è meno acre);
  • 2 cetrioli di medie dimensioni;
  • 3–4 foglioline di menta selvatica.

Un centrifugato ottimo per fare il pieno di vitamina C e per depurare l’organismo grazie alla cospicua quantità d’acqua. Inoltre, l’abbinamento vitamina C e acqua contenuta nei cetrioli è ottima per chi soffre di cellulite o soffre di ritenzione idrica.

Centrifugato mela e cannella

Il prossimo centrifugato che vi presentiamo invece è di quelli più sostanziosi, che può davvero dare una mano a dimagrire, perché riesce a mantenere il nostro stomaco pieno al prezzo di pochissime calorie:Centrifugato mela e cannella

  • 1 mela rossa, della specie che preferite;
  • 1 cucchiaio di cannella;
  • nel caso in cui fosse troppo denso, due cucchiai di acqua.

La mela ha un ottimo potere saziante, sebbene non possa, come in molti dichiarano sul web, sciogliere in alcun modo i grassi ma la cannella ha sicuramente un ottimo potere nell’accelerare il metabolismo.

Carote e asparagi per il centrifugato perfetto

Il prossimo centrifugato è un autentico pasto ipocalorico, che possiamo consumare in qualunque momento della giornata, sia se stiamo seguendo una dieta dimagrante, sia se invece abbiamo semplicemente intenzione di consumare qualcosa di salutare.Centrifugato carote e asparagi

Prepariamo:

  • un mazzo di asparagi, 5 o 6 pezzi;
  • un sedano intero, compreso dunque il ciuffo;
  • 2 carote.

Passiamo nella centrifuga e avremo a disposizione un’ottima bevanda, saziante, estremamente ricca di vitamine, con pochissimi zuccheri e anche salutare. Il sedano inoltre ha un ottimo potere diuretico, che può aiutare a liberarci dall’eventuale ritenzione idrica.

Il centrifugato ACE

Il centrifugato ACE è uno dei più apprezzati, perché buono e salutare nonché quello più apprezzato perché per anni siamo stati abituati a bere quello confezionato. Quello fresco di cui ora vi daremo la ricetta non ha nulla a che vedere con quello confezionato nei brick.

Centrifugato ACEÈ facile prepararlo, perché avremo bisogno soltanto di:

  • 3 carote pulite;
  • 3 arance succose, anche rosse per chi le preferisce;
  • 1 limone, sbucciato;

Il gusto è ottimo, e in più si fa il pieno di vitamina C, che pure se non utile per dimagrire, è un ottimo presidio contro i malanni di stagione. Per rendere il gusto ancora più deciso potete aggiungere un pezzettino di zenzero fresco.

>>Hai voglia di un frullato, ma non hai nessuna intenzione di perdere 20 minuti a tagliuzzare verdure? Prova le Smoothie Balls di FoodSpring! <<

Se si vuole dimagrire con le centrifughe, fare attenzione agli zuccheri

Nel caso in cui il nostro obiettivo fosse davvero quello di dimagrire, sarà il caso di fare attenzione alla frutta che si aggiunge alle centrifughe dato che, sebbene abbia e in parte giustamente la reputazione di alimento salutare, contiene comunque zucchero e se aggiunta in grandi quantità può finire per stravolgere anche il migliore dei piani dietetici.

La comodità delle centrifughe, inoltre, potrebbe giocare brutti scherzi e spingerci a consumare più porzioni durante l’arco della giornata. Meglio non esagerare e concedersi una o al massimo due centrifughe al giorno variando il più possibile gli ingredienti.

Inoltre, se siete degli sportivi ed avere l’esigenza di assumere proteine in polvere potete tranquillamente aggiungerle alla vostra bevanda per realizzare un frullato proteico gustoso e benefico.

Tutto va consumato con parsimonia, anche le centrifughe!

LASCIA UN COMMENTO