Oki, Brufen e Aulin a Confronto: Analogie e Differenze tra i Farmaci

Oki, Brufen e Aulin sono tre dei farmaci antidolorifici più utilizzati a cui spesso si ricorre per alleviare dolori di varia natura. A cosa servono esattamente questi medicinali? Sono dei semplici analgesici o servono anche per altri scopi? Quali sono le differenze fondamentali tra di essi? Quando scegliere l’uno piuttosto che l’altro?

In questo articolo andremo a rispondere insieme proprio a tutte queste domande, fornendoti una guida dettagliata sull’argomento, utile soprattutto per capire quando e come assumere Oki, Brufen oppure Aulin. Andiamo quindi ad approfondire meglio l’argomento.

Che cos’è Oki? A che cosa serve?

Andiamo quindi ad analizzare, uno per uno, questi farmaci, per capire a fondo a che cosa servono e come vanno assunti. Partiamo da Oki, il cui funzionamento è ovviamente reso possibile dal suo principio attivo, ossia il ketoprofene, o più precisamente ketoprofene sale di lisina.

Oki viene usato principalmente per il trattamento dei sintomi che si manifestano solitamente nei seguenti casi:

  • trattare i sintomi legati al dolore di varia origine e natura come artrite reumatoide, spondilite anchilosante, reumatismi, atrosi;
  • trattare le infiammazioni odontoiatriche (mal di denti, gengiviti ecc), otorinolaringoiatriche (faringiti, sinusiti ecc), urologiche e pneumologiche.

Inoltre, Oki è approvato anche nella popolazione pediatrica per ridurre i sintomi associati al dolore che si accompagna alla febbre, per alleviare il dolore a carico dell’apparato osteoarticolare e nel trattamento dell’otite.

Più precisamente, si tratta di un farmaco antinfiammatorio non steroideo, una categoria di farmaci comunemente conosciuta anche con l’acronimo FANS. Questo medicinale può essere acquistato in diversi formati (supposte, gocce, fiale iniettabili) ma sicuramente Oki in bustine è il più conosciuto.

Con il passare degli anni, questo medicinale ha pian piano sostituito Aulin che, fino al 2007 è stato largamente utilizzato (anche quando non ve ne era effettivamente bisogno) ma oggi non ci occuperemo dei motivi per cui Aulin è andato incontro a questa sorta di crisi.

In pratica, l’Oki viene utilizzato quando:

  • Vogliamo diminuire la temperatura del corpo in caso di febbre (anche se il farmaco più utilizzato è la Tachipirina);
  • Vogliamo diminuire il dolore;
  • Vogliamo diminuire un’infiammazione.

Infine, recentemente, è stata concepita una nuova formulazione di Oki, che ti permette di usufruire dei suoi effetti benefici anche quando sei in giro e, ad esempio, non hai la possibilità di sciogliere il medicinale in acqua.

Si tratta di OkiTask e puoi prenderlo in qualsiasi posto ed in qualsiasi momento. Inoltre, OkiTask, al contrario delle altre formulazioni, ad esempio l’Oki in bustina, non necessita della prescrizione medica per essere acquistato.

Che cos’è Brufen? A che cosa serve?

Anche Brufen, come Oki, rientra nella categoria dei Farmaci Antinfiammatori Non Steroidei (o FANS) ma il suo principio attivo è l’ibuprofene che gli conferisce le seguenti proprietà:

  • Azione antipiretica;
  • Azione analgesica (o antidolorifica);
  • Azione antinfiammatoria.

Proprio grazie all’ibuprofene, Brufen viene consigliato per il trattamento dei sintomi di malattie reumatologiche, ma anche nel caso di situazioni particolarmente dolorose come quelle citate in seguito:

  • nel caso di dismenorrea (cioè di dolori mestruali);
  • in presenza di traumi;
  • in seguito a degli interventi chirurgici;
  • mal di testa.

Anche se, come accade per la maggior parte dei medicinali, l’ibuprofene può comportare degli effetti collaterali, tuttavia è considerato uno dei FANS più sicuri e, proprio per questo motivo, il principio attivo viene utilizzato in tanti altri farmaci.

Come tutti gli altri tipi di FANS anche Brufen agisce andando ad inibire la produzione di molecole derivate dall’acido arachidonico (ossia le prostaglandine) che intervengono proprio nelle reazioni per cui il farmaco si è dimostrato efficace, come il dolore e il gonfiore.

Riassumendo, Brufen, quindi, non solo è utile per il trattamento di sintomi dolorosi, per la febbre e per altri stati infiammatori, ma anche per altre condizioni, in un certo senso più gravi, come l’artrite reumatoide o l’osteoartrite.

In commercio troviamo diversi dosaggi: 400 mg, 600 mg e 800 mg.

Che cos’è Aulin? A che cosa serve?

L’ultimo farmaco di cui ti parleremo oggi è Aulin che, come tutti i medicinali precedenti, è indicato per il trattamento sintomatico di breve durata del dolore causato da stati infiammatori più o meno gravi.

Il funzionamento Aulin è reso possibile dal suo principio attivo: nimesulide. Esattamente come Oki e Brufen, è anch’esso un Antinfiammatorio Non Steroideo, o FANS.

Anche nel caso di Aulin abbiamo a che fare con un farmaco dall’azione antidolorifica che ci permette di:

  • Diminuire il dolore acuto;
  • Diminuire lo stato infiammatorio;
  • Ridurre il dolore associato ala dismenorrea.

Aulin è sicuramente uno dei farmaci più storici per noi italiani, a tal punto che abbiamo iniziato ad usarlo per risolvere anche i problemi più piccoli che riguardavano la nostra salute, anche quelli in cui non c’era bisogno di prendere farmaci.

Ad un certo punto della sua storia, però, è aumentato in modo esponenziale il numero di pazienti che si recavano in ospedale in preda agli effetti collaterali del farmaco e, da quel punto in poi, la sua vendita è diminuita notevolmente dando spazio ai farmaci equivalenti negli effetti.

Oggi, infatti, Aulin è un medicinale sottoposto ad un controllo maggiore da parte del Ministero e per questo motivo non lo si può acquistar senza ricetta medica.

Come facciamo a capire se abbiamo bisogno di prendere Oki, o Brufen o Aulin?

Come avrai sicuramente intuito, Oki, Brufen e Aulin sono molto più simili di quanto sembra e, per questo motivo, spesso ci poniamo la domanda se dobbiamo assumere l’uno oppure l’altro.

A prescindere dal fatto che, per risolvere qualsiasi dubbio che abbia a che fare con la nostra salute e con i farmaci che dobbiamo assumere, è consigliabile chiedere sempre un parere al proprio medico curante o al farmacista: di solito, la scelta tra uno di questi farmaci dipende da persona a persona.

Ci sono persone che manifestano delle reazioni allergiche ad uno dei principi attivi di cui abbiamo parlato nel corso del nostro articolo e, quindi, preferiranno il farmaco che non contiene quella sostanza.

Inoltre, bisogna tener conto che, ognuno di questi farmaci, presenta delle controindicazioni ben precise, oltre al fatto che potrebbero comportare degli effetti collaterali più o meno gravi.

Ad esempio, nel caso di Oki, si sconsiglia di assumerlo nei seguenti casi:

  • Nel caso di pazienti cardiopatici;
  • In presenza di dolore e possibili malattie ai denti;
  • Se ci sono problemi ai reni;
  • Nel caso di pazienti alcolisti o fumatori;
  • Quando si assumono altri farmaci come il cortisone, alcuni tipi di antidepressivi, l’aspirina, gli anticoagulanti e altri antinfiammatori;
  • Nel caso di pazienti asmatici;
  • Se si è affetti da patologie infiammatorie croniche dell’intestino.

Per quanto riguarda invece Brufen, troviamo le seguenti controindicazioni:

  • Nel caso di una grave insufficienza renale o epatica;
  • Non può essere assunto durante il terzo mese della gravidanza;
  • Se il paziente è affetto da patologie in cui si verifica un aumento della tendenza a sanguinare;
  • Insufficienza cardiaca;
  • Nel caso in cui nella storia clinica del paziente sia presente una emorragia gastrointestinale.

Infine, Aulin viene sconsigliato ai pazienti che presentano le seguenti condizioni:

  • Ulcera gastrica;
  • Un grave scompenso cardiaco;
  • Un’insufficienza renale;
  • Un’insufficienza epatica.

Quindi, per scegliere quale tra questi è il farmaco più adatto alla tua situazione, ti consigliamo di leggere sempre con attenzione tutte le controindicazioni riportate sul foglietto illustrativo, ovviamente dopo aver consultato anche il tuo medico di famiglia.

Condividere su:

Leggi Anche

mm
Autrice e fondatrice di Salutarmente.it. Laureata con lode in Farmacia ed esperta di salute, alimentazione e benessere.

LASCIA UN COMMENTO