Pelle secca viso e gambe: cause e rimedi naturali

    La pelle che soffre di una carenza di lipidi cutanei prende il nome di pelle secca e si presenta esteticamente disidratata, fragile, squamata ed esfoliata. La pelle secca riguarda molti distretti corporei specie quelli esposti alle intemperie esterne come il viso che quelle più sottili ed occluse dai vestiti come la pelle delle gambe. La pelle secca sia al viso che alle gambe appare ruvida al tatto, si desquama e si esfolia facilmente, è poco elastica e sensibile ed il suo colorito appare spento.

    Il problema della pelle secca può essere molto fastidioso, specie quando si manifesta prurito a cui può associarsi la formazione di piccole ragadi che possono essere molto dolorose. La soluzione per combattere la pelle secca, come è facile intuire, consiste nel ripristinare la normale idratazione cutanea ed in particolare è necessario mantenere il più possibile l’acqua all’interno dello strato cutaneo evitandone l’evaporazione. Ma cerchiamo di capire quali sono i migliori rimedi naturali per la pelle secca, dopo aver prima illustrato nel dettaglio le cause che provocano la pelle secca.

    Come curare la pelle secca: le cause e i rimedi

    La prima cosa da fare per capire se effettivamente ci troviamo dinnanzi ad una pelle secca, è quella di riscontrarne i sintomi caratteristici che sono: incarnato spento, pelle sottile, fragile e poco elastica, desquamazione abbondante, consistenza ruvida ed irregolare, invecchiamento precoce. La pelle secca si distingue, a sua volta, in disidratata e alipidica. La prima è quella priva di acqua ed è accompagnata non di rado da una grande presenza di piccole rughette localizzate al lato delle labbra e degli occhi.

    Infatti, uno dei punti a sfavore di chi soffre di pelle secca al viso è che le le rughe si manifestano con una maggiore incidenza rispetto a chi ha la pelle grassa ed il motivo risiede, per l’appunto, nel grado di idratazione. Invece, in quella alipidica vengono a mancare le secrezioni sebacee prodotte dalle ghiandole sebacee localizzate nel derma. Queste ghiandole possono essere atrofiche oppure occluse da detriti presenti sulla pelle del viso e questo blocca la fuoriuscita del sebo che ha sia una funzione anti-disseccamento per la pelle ma anche protettiva dagli agenti esterni. In molti casi, queste due condizioni (pelle disidratata e alipidica) possono coesistere contribuendo alla formazione di un quadro clinico molto grave dando origine una xerosi cutanea abbastanza severa.

    Leggi anche: Rimedi per le labbra secche e screpolate

    Le cause che provocano la comparsa della pelle secca sono numerose e non sempre possono essere identificate in maniera univoca. Il clima gioca senza dubbio un ruolo importante in quanto la pelle funge da barriera e molto spesso dimentichiamo, infatti, quanto l’umidità dell’aria con cui essa si interfaccia possa influenzare la sua idratazione. Allo stesso modo, anche l’aria climatizzata ed il riscaldamento possono favorire la secchezza della pelle in quanto contribuiscono all’evaporazione dell’acqua dagli strati cutanei. I danni maggiori si hanno dopo lunghe esposizioni ai raggi UV perché in questi casi la perdita d’acqua è massiccia ed aumenta con l’aumentare dell’esposizione al sole.Pelle secca cause

    Per questo motivo è raccomandato di applicare, oltre alla protezione solare, anche una crema doposole che riequilibra l’idratazione persa in seguito all’esposizione solare. Un ruolo importante è svolto anche dai fattori genetici e dall’età: una persona geneticamente può avere meno collagene nella pelle e dunque trattenere meno acqua, come anche può essere colpita da invecchiamento cutaneo precoce con comparsa di macchie solari e rughe. Come abbiamo avuto più volte modo di precisare, anche l’alimentazione gioca un ruolo di rilievo in questo senso, infatti è necessario che nel corpo venga introdotta una corretta quantità di acqua, tale da mantenere la pelle elastica e levigata. Carenze vitaminiche specie della vitamina A e della vitamina E sono responsabili di alterazioni cutanee che sfociano nella comparsa di una pelle secca e desquamata. Influiscono sulla comparsa della pelle secca al viso e alle gambe anche particolari trattamenti farmacologici a base di diuretici e contraccettivi ormonali. Esistono alcune patologie che hanno effetti diretti sulla pelle e non parliamo solo di patologie dermatologiche, ma più in generale anche di disfunzioni renali, diabetiche, intestinali, epatiche.

    Quali sono i migliori rimedi naturali per la pelle secca al viso e alle gambe?

    Oggi, vi parleremo di possibili soluzioni fai da te e di eventuali maschere che potete realizzare semplicemente stando a casa propria. Infatti, ci preme ricordare che molti cosmetici in commercio contengono sostanze poco compatibili con la pelle secca che se utilizzati possono provocare seri danni alla cute essendo la pelle secca anche molto sensibile. Per questo motivo abbiamo scelto di illustrarvi dei rimedi assolutamente naturali per alleviare il disturbo della pelle secca in modo da agire in maniera mirata ma allo stesso tempo delicata sulla cute.

    Rimedi naturali pelle secca

    Per prima cosa bisogna preparare la pelle al trattamento effettuando un’opportuna esfoliazione e detersione della pelle. Per esfoliare la pelle basterà utilizzare del sale fino o dello zucchero ed un po’ di yogurt così da realizzare uno scrub perfettamente delicato e naturale. Successivamente, passeremo alla realizzazione di maschere per il viso specifiche che possono essere a base di sostanze altamente idratanti, emollienti, antibatteriche e lenitive. Le sostanze di cui abbiamo bisogno sono molto semplici e facilmente reperibili. Per la pelle secca dobbiamo utilizzare sostanze altamente nutritive che trattengano l’acqua nel derma sottostante la cute come gli oli vegetali (argan, olio d’oliva, avocado, mandorle dolci, olio di canapa) e le cere vegetali come la cera di jojoba. Il miele rappresenta un rimedio naturale che possiede due benefici: è idratante e protettivo ed ha anche una debole attività antibatterica utile nel caso la pelle secca presenti delle ragadi che si possono facilmente infettare. Basterà applicarne un po’ sulla zona, tenere in posa per una ventina di minuti, risciacquare delicatamente con acqua tiepida ed asciugare senza strofinare la zona. Altro rimedio della nonna per lenire la pelle secca è quello di aggiungere un cucchiaio di farina di avena all’acqua con cui vi detergete il viso oppure con cui fate il bagno. L’amido, contenuto nell’aveva avrà un’azione emolliente e lenitiva per la pelle, senza essere aggressivo.

    Il benessere della pelle, inoltre, passa anche dalla tavola e da ciò che mangiamo. Infatti, per avere una pelle sana è raccomandato: bere almeno 2 litri d’acqua al giorno, consumare frutta e verdura ricca di antiossidanti, vitamina C, vitamina E e vitamina A, una buona dose di acidi grassi insaturi omega-3 ed omega-6 e della frutta secca quotidianamente (mandorle, noci, pinoli, anacardi).

    Attenzione anche al trucco: struccatevi sempre ed utilizzate prodotti di buona qualità che siano traspiranti e delicati per trattare adeguatamente una pelle secca.

    Leggi Anche:

    LASCIA UN COMMENTO