Le Noci Fanno Ingrassare? Proprietà e Benefici

Le proprietà ed i benefici legati al consumo della frutta secca sono molteplici: mangiare noci, pinoli, mandorle e altri frutti analoghi è un toccasana per la nostra salute.

Tuttavia si tratta di alimenti molto calorici per questo al di la delle considerazioni nutrizionali che faremo nel corso dell’articolo è bene ricordarsi che sono le porzioni a fare la differenza piuttosto che l’alimento in sé.

In questo articolo vogliamo illustrarvi i benefici delle noci, cercando di capire se fanno ingrassare, quante calorie contengono e quali sono le proprietà nutrizionali di questi piccoli frutti.

Iniziamo subito!

Quali sono le proprietà nutrizionali delle noci?

Quali sono le proprietà delle noci? Questi preziosi frutti contengono:

  • il 64% di grassi;
  • il 5,7% di carboidrati;
  • il 15,5% di proteine;
  • il 6,7% di fibre;
  • il 4,5% di acqua;
  • il 2,3% di ceneri;
  • l’1,1% di zuccheri e infine lo 0,2 % di amido.

Inoltre, le noci sono ricchissime di preziosi sali minerali fondamentali per il corretto funzionamento dell’organismo. Stiamo parlando di: ferro, calcio, magnesio, fosforo, sodio, zinco, manganese, rame, selenio e potassio.

Le noci sono ricchissime di zinco e rame, elementi che spesso vengono attribuiti esclusivamente alla carne. Questa caratteristica le rende particolarmente adeguate a coloro che seguono un regime alimentare vegetariano.

Per quanto riguarda le vitamine le noci contengono buone quantità di vitamina A, le vitamine del gruppo B, vitamina E, K e J, oltre ad essere ricche di beta-carotene, luteina, zeaxantina e di acidi aminoacidi.

Il numero e la quantità di aminoacidi contenuta nelle noci è consistente: vi troviamo l’acido aspartico, l’acido glutammico, l’alanina, l’arginina, la glicina, la cistina, la fenilalanina, la isoleucina, l’istidina, la leucina, la lisina, la prolina, la serina, la metionina, la tirosina, il triptofano, la valina e la treonina, senza dimenticare i preziosi omega 3.

Ma la presenza di tutte queste vitamine, sali minerali ed elementi come si traduce? Quali benefici possiamo trarre inserendo questo frutto secco nella nostra alimentazione?

Oltre ai vegetariani che, mangiando noci, compensano le eventuali carenze legate alla mancanza di carne nella dieta, le noci sono consigliate nell’alimentazione di tutti. Infatti, hanno moltissimi effetti sull’organismo, a partire dall’azione antitumorale. Secondo alcuni studi statunitensi le noci, se consumate regolarmente, possono prevenire il tumore al seno e alla prostata, grazie alla abbondante presenza di acidi grassi omega-3 e di antiossidanti.

Inoltre le noci abbassano il colesterolo, grazie alla presenza di acido oleico, un grasso monoinsaturo presente anche nell’olio extravergine di oliva in grado di ridurre i livelli di colesterolo cattivo (LDL) nel sangue. Anche gli acidi grassi polinsaturi (acido linoleico ed alfa-linoleico) sono importanti nella lotta all’eccesso di colesterolo. Questi stessi acidi possono aumentare l’elasticità delle arterie e impedire la formazione di coaguli, riducendo la pressione arteriosa e la formazione di placche aterosclerotiche.

La capacità delle noci di rendere il sangue più fluido è attribuita alla trasformazione dell’acido alfa-linoleico in prostaglandine e trombossano. Le noci contrastano l’azione dei radicali liberi perché contengono alti livelli di antiossidanti polifenolici ed inoltre sono il frutto con guscio che ne contiene una maggior percentuale.

Essi sono importanti per la prevenzione di tumori, per contrastare l’invecchiamento precoce, le infiammazioni e le malattie degenerative. In particolare è stato studiato come il consumo di noci sia in grado di contrastare la formazione delle placche aterosclerotiche grazie alla presenza dell’arginina che si comporta da substrato per la sintesi dell’ossido nitrico: uno dei più potenti vaso dilatatori.

Inoltre studi recenti hanno dimostrato che i grassi contenuti nelle noci, che ricordiamo rientrano in quelli che vengono chiamati “grassi buoni”, migliorano i parametri metabolici delle persone affette da diabete di tipo 2.

Continuando ad elencare i benefici legati al consumo di noci, la vitamina E rappresenta un potente antiossidante liposolubile, fondamentale per mantenere l’integrità della membrana cellulare delle cellule che rivestono le nostre arterie. Per concludere le noci migliorano l’assorbimento del calcio e anche la salute dei capelli, grazie alla presenza di discrete quantità di zinco e alla presenza di omega-3 e omega-6.

Voltiamo pagina per scoprire quante calorie hanno le noci e se fanno ingrassare o meno.

Quante calorie contengono le noci?

Le noci, dunque, sono davvero ottime perché sono un vero e proprio scrigno che contiene preziosissime proprietà benefiche per il nostro organismo. Si tratta di un frutto oleoso e di conseguenza ricco di sostanze nutrienti, tuttavia questo piccolo frutto a guscio è davvero molto calorico: 100 grammi di noci forniscono 628 calorie.

Di conseguenza, come accennato all’inizio della trattazione, bisogna stare attenti alle quantità che si assumono se non si vogliono vanificare gli effetti benefici per i quali è consigliata una loro assunzione. Come tutta la frutta secca, anche le noci fanno ingrassare, se consumate in porzioni eccessive ed ostacolare la perdita di peso.

In ogni caso, proprio in virtù del loro elevato potere calorico ed energetico, rappresentano un alimento interessante per chi svolge attività sportiva grazie al potere remineralizzante che favorisce il recupero delle prestazioni fisiche. Quindi un ottimo snack post-allenamento, sicuramente più salutare e benefico delle presunte barrette “dimagranti” che si vendono.

Le noci fanno ingrassare? Occhio alle quantità

In conclusione, le noci si possono tranquillamente consumare in un periodo in cui si sta seguendo un regime ipocalorico con l’intento di dimagrire? La risposta è sì, proprio per tutte le motivazioni che abbiamo elencato nei paragrafi precedenti. Si tratta di un alimento sano e ricco di effetti positivi sull’organismo, in quanto rinforza i capelli e le ossa, combatte i radicali liberi e l’invecchiamento, rafforza le arterie, ha proprietà antianemiche, drenanti, energetiche, lassative, nutrienti e remineralizzanti.

Tuttavia, come abbiamo detto, sono molto caloriche quindi occhio alle quantità. Per questo bisogna dosare la porzione giusta e consumare solo quanto consigliato dal nutrizionista senza esagerare. Inoltre, bisogna considerare un’altra accortezza: le noci non possono essere conservate a lungo in quanto sono soggette al fenomeno dell’irrancidimento dei grassi in esse contenuti che deteriorano il prodotto sia dal punto di vista organolettico che nutrizionale.

A quanto corrisponde una porzione tipica di noci? In generale, le noci andrebbero consumate a colazione oppure come merenda pomeridiana senza mai superare il limite di sei noci al giorno. Per quanto riguarda la possibilità di perdere peso, come sempre vi consigliamo di non dare per scontato l’eventuale apporto calorico di questi alimenti e non eliminare alcuni cibi dalla vostra dieta senza cognizione di causa: un’alimentazione ricca e varia è fondamentale per il benessere dell’organismo, così come praticare attività fisica, anche blanda, purché regolare.

Se avete intenzione di dimagrire vi consigliamo di rivolgervi ad un esperto, il quale saprà dirvi quali alimenti limitare e in che quantità assumerli, senza che dobbiate eliminare dal menù un prodotto sano come le noci e la frutta secca in genere.

Noci e controindicazioni

Sebbene un continuativo e moderato consumo di noci possa essere di grande aiuto all’organismo grazie agli elevati livelli di arginina, è possibile che in persone particolarmente suscettibili un consumo frequente di questo alimento provochi la comparsa di herpes.

Inoltre, le noci sono alimenti allergizzanti e sviluppare un’ipersensibilità nei confronti della frutta a guscio è una condizione abbastanza frequente nella popolazione. I sintomi da allergia alla frutta secca si manifestano con vomito, dolore addominale, difficoltà di respirazione e labbra gonfie.

Leggi Anche:

LASCIA UN COMMENTO